Home » Come pulire il forno con prodotti naturali

Come pulire il forno con prodotti naturali

La pulizia del forno elettrico è un’operazione che spesso viene dimenticata o evitata per mancanza di tempo. Effettuarla una volta alla settimana ti darebbe solo dei vantaggi in quanto se le pareti sono pulite il calore si diffonde più velocemente e ciò eviterebbe un inutile spreco di energia elettrica. Un forno sporco con le incrostazioni può mettere a rischio la tua sicurezza a causa del proliferare della carica batterica mentre i cattivi odori possono alterare il sapore delle  pietanze.

Come pulire il forno elettrico con prodotti naturali

In commercio ci sono tanti prodotti spray per la pulizia del forno ma se leggi le etichette ti accorgerai che contengono sostanze nocive per l’ambiente ( propellenti, profumi, coloranti e siliconi ), oppure ci sono dei detergenti a base di soda caustica che se inalati possono essere altamente tossici.

pulizia forno elettrico,prodotti naturaliUno dei metodi più utilizzati è quello di spargere la polvere abrasiva sulla base del forno tiepido e strofinare con una spugna umida. Gli esperti, però, non lo consigliano perchè non è un detersivo biologico per cui può lasciare tracce che verrebbero assorbite dal cibo.

Pulire il forno ogni qualvolta viene usato sarebbe l’ideale perchè basterebbe passare un panno inumidito sulle pareti tiepide ma se ciò non fosse possibile ti possiamo consigliare dei metodi naturali molto efficienti e per nulla costosi.

Olio e cenere

Un metodo efficace è quello della cenere del camino. Sembrerebbe strano come rimedio invece è davvero ottimo, basta mettere in un vasetto quattro cucchiai di cenere e aggiungere lentamente dell’olio di oliva; mescolare sino ad ottenere una crema, dopodichè con una spugna spalmala sulle pareti del forno e strofina, infine risciacqua e asciuga con un panno in microfibra.

Limoni

Per sgrassare il forno si possono utilizzare anche i limoni. Prendi due limoni belli succosi tagliali a metà e sfregali sulle pareti del forno insistendo sulle incrostazioni più resistenti. Ora metti i quattro pezzi dei limoni in una pirofila ed inforna a 180°C per 20 minuti; spegni e lascia raffreddare. Prendi una spugnetta e passala sulle pareti vedrai lo sporco scivolare via e avrei un forno con un profumo delizioso.

Acqua e limone

Se il forno è molto incrostato spremi tre limoni in una pirofila, aggiungi dell’acqua ed inforna per 30 minuti a 180° C. La soluzione tenderà ad evaporare e scioglierà le incrostazioni. Una volta spento il forno lascialo raffreddare, dopodiché prendi un panno ed immergilo nel liquido ancora tiepido e passalo sulle pareti, infine asciuga con un panno morbido.

Bicarbonato

Prendei 0,5 litri di acqua e sciogli 50 grammi di bicarbonato di sodio; con la soluzione ottenuta friziona le pareti tiepide del forno e lascia agire per cinque minuti, dopodichè ripeti l’operazione e sciacqua con acqua tiepida, infine asciuga con un panno morbido.

Nel caso in cui le incrostazioni sono molto resistenti si consiglia di aggiungere insieme al bicarbonato anche 50 grammi di sale, in questo caso lascia agire la soluzione per 60 minuti prima di risciacquare.

Aceto

L’aceto è conosciuto per il suo potere sgrassante, quindi è un buon alleato in cucina. Riscalda 0,5 litri di acqua con un bicchiere di aceto; versa la soluzione in una pirofila ed inforna a 100° C per 15 minuti trascorsi i quali potrai estrarre il tegame e lasciarlo raffreddare. Bagna un panno nella soluzione e passalo nel forno, vedrai come lo sporco rimarrà attaccato al tessuto.

Detersivo biologico

Coloro che non hanno tempo per realizzare questi rimedi naturali possono affidarsi ad un detersivo biologico che sgrassa e lucida senza creare alcuna interazione con il cibo.

Conclusioni

Dopo aver letto tutti questi consigli pulire il tuo forno diventerà un gioco da ragazzi. A te la scelta di trovare il metodo che più ti piace.


Come pulire il forno con prodotti naturali
Metti il tuo voto